ASSOCIAZIONE NAZIONALE CARRISTI

RICORDI AUTENTICI

Rovistando nei polverosi archivi della Presidenza nazionale abbiamo trovato alcuni documenti originali ed a carattere “privato” di alcuni Carristi che hanno combattuto durante la seconda guerra mondiale. Non sappiamo come mai questi documenti siano “finiti” negli archivi della Presidenza nazionale. Tuttavia, alcuni di essi ci sembrano di deciso interesse “storico” perché danno una nitida ed in certi casi “commovente” rappresentazione della vita dei nostri fratelli Carristi durante il periodo bellico.

Abbiamo deciso di pubblicarli non solo nella certezza del loro valore per i tanti Carristi di oggi, ma anche nella consapevolezza di rendere, in tal modo, ulteriore omaggio a quanti hanno fatto “grande” la nostra piccola Specialità.

Invitiamo tutti i visitatori del sito (Carristi e/o Simpatizzanti) ad inviarci altro materiale per arricchire ulteriormente questa pagina.

Per i documenti che saranno pubblicati la Presidenza nazionale invierà un oggetto ricordo.

 

Data di inserimento

DOCUMENTO

21/7/2012

Abbiamo rinvenuto il foglio matricolare e le motivazioni delle Decorazioni al valore concesse al Gen.  Valentino BABINI, nome illustre ed uno degli “inventori” della Specialità carrista, nonché primo Presidente nazionale dell’ANCI.

Cliccate qui per leggere il foglio matricolare e le Decorazioni al valore conquistate nel corso della prima e della secon da guerra mondiale.

 

 

16/6/2012

Abbiamo ricevuto alcuni documenti relativi al carrista Guerrino BELLINI, che pur essendo nato in Moravia, il 7 ottobre del 1916, ha prestato servizio nell’Esercito italiano per ben 8 anni, un mese e 26 giorni.  Ha partecipato alle operazioni belliche italiane in Africa Settentrionale, inquadrato nel 1° Reggimento Fanteria Carrista, dal 28 agosto del 1940 al 7 giugno del 1943 quando è stato fatto prigioniero. E’ rimasto prigioniero degli Alleati fino al 6 novembre 1946.

Potrete avere più ampie informazioni cliccando di seguito per visionare:

- il Decreto di concessione della Croce al Merito di guerra;

- l’immagine della Croce al Merito di Guerra;

- il foglio di congedo.

La figlia del carrista Guerrino Bellini, la signora Lucia con il marito Luciano fanno parte, da tempo, dei Simpatizzanti” della Sez. di Trento e partecipano assiduamente alle varie manifestazioni. Buon sangue “rosso-blù” non mente!

27/5/2012

La relazione del 5 maggio 1941 del S.Ten. Ferruccio Suriani sui fatti d’armi nella zona di Tobruch.  Leggete queste tre pagine che con una “calma olimpica” raccontano episodi di puro eroismo, specie per un giovane Ufficiale “catapultato” in un vento bellico di grande dimensione. Sono questi i Grandi Eroi dei Carristi.

1/5/2012

Una bella lettera inviata dal Gen. Del Pozzo alla famiglia del carrista Bertuzzi Bruno in occasione della sua scomparsa. Alla lettera è unita anche una simpatica scheda con descrizioni anche simpatiche delle condizioni vita dei combattenti.

Una lettera/documento che merita ampiamente una rasserenante lettura.

1/5/2012

Un Ricordo dell’allora S. Tenente Domenico SCHIPSI, oggi Generale in pensione che racconta la sua prima “esperienza operativa” al VII Battaglione carri dell’Ariete. Una descrizione, simpatica, corredata anche da una bella foto dell’autore.

22/4/2012

Una bella lettera spedita nel 1995 dal Cav. Amilcare Baglioni da Sanremo al Gen. Del Pozzo. La lettera descrive le vicissitudini del 432° Battaglione Complementi della Div. “Littorio”. Leggete, nella parte evidenziata in azzurro come i Carristi si “arrangiavano” in quei tristi momenti. Buona lettura.

13/4/2012

Gino Scantamburlo, un appassionato e straordinario amico della pagina Face-book del nostro sito, ci ha inviato la foto del foglio matricolare del carissimo papà Filiberto. Anche questo piccolo “gesto” è un grande “atto d’amore”.

19/3/2012

Uno stupendo documento storico: il ruolino della Compagnia dell’allora Cap. Del Pozzo durante il periodo di prigionia. Sulla carta ingiallita dal tempo sono riportati i nominativi di 86 prigionieri italiani con tutti i dati, compreso il luogo e la data di cattura. Un documento veramente unico!!!!

16/3/2012

Ancora una lettera della fine degli anni 80 del battagliero Ernesto Cirini da Rapallo che scrive al suo Tenente Del Pozzo.

La lettera contiene una indicazione iniziale “Da leggersi fino in fondo” (forti questi Carristi!) e poi si dilunga in descrizioni simpaticissime e vivaci della storia del suo IV Battaglione. Vi è allegato un elenco degli appartenenti al IV Btg.

Seguiamo la raccomandazione di Cirini: leggiamola fino in fondo.

16/3/2012

Due belle pagine che il Gen. Gastone Ferrari ha inviato al Gen. Del Pozzo per ricordare i trascorsi al 132° Reggimento Carristi. Le due lettere sono accompagnate da due belle foto di cui la prima ricorda una visita del Gen. Eisenhower al Reggimento. Leggete il finale del resoconto di questa visita: troverete una bella e gratificante sorpresa per noi Carristi!

15/3/2012

Una lettera di Achille Vitali della Sezione ANCI di Seriate (Bergamo). La lettera è stata scritta il 6 gennaio 1998, in occasione del 25° anniversario della sua partenza per il servizio militare. Con grande tenerezza viene descritta la curiosità ed il pizzico di avventura nell’uscire per la prima volta dalla sua regione, i sei mesi di corso a Lecce con cui viene qualificato capocarro di M47 e poi l’impegno grande e gratificante nei ranghi del IV Battaglione del 68° Reggimento “Legnano”. Si ricorda ancora il numero di targa del suo carro ed il nome in codice del suo equipaggio (Lupo 5): straordinario! Un perfetto Carrista!

15/3/2012

Ancora una lettera dell’allora Sergente Achille Vitali che con grande malinconia segnala l’addio a Bergamo dei reparti della disciolta Brigata Meccanizzata “Legnano”. Una lettera che va letta interamente e che costituisce la migliore sintesi del magnifico rapporto della “Legnano” con la città di Bergamo. La lettera, con grande maestria scenografica, si chiude con l’immagine del portone della caserma che, mestamente, si chiude per sempre.

11/3/2012

Una tenerissima lettera del 1988, scritta dal Carrista Ernesto Cirini da Rapallo, diretta al Comandante del 4° Reggimento carri, dopo un raduno a Roma. Simpaticamente, il Cirini si firma come “Carrista, Pilota L35, L6, M13/40 e autoblindo. Cioè tutto fare “la guerra”. Genuinità e passione: le doti principali del Carrista!

11/3/2012

 Una foto inviata dal Ten. Sartiello (sperando di aver interpretato bene questo nome) con una speciale dedica al Magg. Di Mauro. La dedica è del 1954.

6/3/2012

Una piccola foto, in tenuta da carrista e vicino ad un carro, con dedica da parte di Edy a mamma e papà. La foto è stata scattata a Caserta il 14 agosto del 1960. Chi è questo Edy? Qualcuno ci può aiutare a dargli un cognome e magari a ritrovarlo? Riceverà un premio dalla Presidenza nazionale.

5/3/2012

Simpatica lettera del 4 luglio 1941 che il Carrista Renzo  scrive alla famiglia con un mix di simpaticissime descrizioni della vita “operativa” e richieste di “rifornimenti urgenti” di fondi. Simpatica anche la comunicazione diretta al “Caro babbo”.

5/3/2012

Sempre del Carrista Renzo Dini abbiamo trovato una cartolina del 17 novembre del 1941 con cui racconta alla sua famiglia di Pistoia anche le piccole peripezie per poter scrivere una lettera. Lo spirito carrista non si ferma veramente mai!

5/3/2012

Continuiamo con la cartolina inviata dai familiari dell’allora Tenente Simula in occasione del Natale 1936 (il compianto Gen. Simula è poi stato per tanti anni il Direttore della nostra Rivista “il Carrista d’Italia”).

5/3/2012

Ancora con l’allora Tenente Simula che il 20 settembre 1937 scrive ai genitori utilizzando una magnifica cartolina del regio Governo dei Galla e dei Sidama – 1^ Divisione Speciale di Fanteria “S”.

5/3/2012

Ritorna il Carrista Renzo Dini che in una lettera (purtroppo senza data), spediti dalla caserma in Italia, dopo aver esposto alla mamma i suoi “gravosi” problemi di bucato, le comunica che quello è il suo primo giorno da Caporale esprimendo tutto il suo orgoglio per i gradi rossi che gli consentiranno di assumere l’andatura marziale di Napoleone (che poi tanto marziale non lo era). Saluti finali per il babbo ed il nonno.